16 gennaio 2008

Buone nuove dal Michigan

Romney 337,847 (39%)
McCain 257,521 (30%)
Huckabee 139,699 (16%)
Paul 54,434 (6%)
Thompson 32,135 (4%)
Giuliani 24,706 (3%)


Il Michigan ha scelto Romney e il GOP è nel caos. Figuraccia di Giuliani, in caduta libera rispetto ai sondaggi dei mesi scorsi nello stato di Detroit. Ron Paul raccoglie molto più del doppio dei consensi rispetto al sindaco d'America, e questa mi pare di averla già sentita... In questo caso, la campagna di Ron Paul è stata assicurata esclusivamente dai volontari locali, nonno Ron e tutto il suo staff sono concentratissimi su Nevada, South Carolina e grandi stati, da sabato si comincia davvero a fare sul serio. Il risultato non è affatto da cestinare.
Romney evita la dèbacle e rimane quello con maggiori fondi ma nè lui nè McCain nè Huckabee hanno reali chances di essere in corsa a Novembre, l'uomo da battere rimane Rudy ma se non riuscisse a rimpinguare le casse e riaggiustare i sondaggi allora sarà Bloomberg a togliere le castagne dal fuoco ai repubblicani, e a quel punto Ron Paul non potrebbe evitare una sua candidatura in autonomia e alternativa al CLINBERG.
In vista del Super Tuesday l'organizzazione intorno a Paul sta programmando i prossimi eventi di fund-raising (il primo è il 21 gennaio), si vocifera anche di una marcia a Washington il 4 luglio e in ogni caso pare di notare segnali di cambiamento di rotta nella campagna ufficiale di Paul un po' sottotono fino adesso: insomma, ora che inizia la gara vera Paul premerà di più sul versante comunicativo e organizzativo, fuc*ing bucks permettendo! Niente entusiasmi, nessuna illusione, ma di gettare la spugna non c'è alcuna motivazione, il Dr No è in rampa di lancio e dietro ha migliaia di americani (e non solo) a spingere: come ha detto lui, un capitale invidiabile, di cui nessun altro dispone.

6 commenti:

nullo ha detto...

con tutta la simpatia per il nonnetto, certo che ci vuole coraggio, a presentarsi due volte...

Anonimo ha detto...

faccio una previsione: bloomberg presidente. scommettiamo?

BREDA ha detto...

Salve, io difetto sempre di troppo ottimismo, pero' ad essere sinceri di Ron Paul si incomincia a parlare sempre di piu' anche qui in Italia,e questo e' veramente un bene! Se poi, anziche' arrendersi si carica sempre di piu', e con lui tutto lo staff, allora io dico che se anche non vince, sicuramente qualche bella soddisfazione se la toglie!!!
FORZA RON PAUL!

Sgembo ha detto...

Nullo:
in che senso?

Anonimo:
me lo devo studiare un po' allora :-)

Breda:
speriamo dai!

BREDA ha detto...

Ciao a tutti, oggi nel DOMENICALE appaiono tutti i candidati alle primarie americane. Gran belle parole su RON PAUL!!! Almeno ogni tanto qualcuno ne parla....
FORZA RON PAUL!!!

BREDA

Gerontion ha detto...

Breda non si tratta di uno speciale in prima serata o di un editoriale di prima pagina ma va bene tutto, è cmq un buon segnale...